fbpx

Natasha La Grutta

“Another me” è una collezione donna fall ready to wear, ispirata a tutte le persone che mascherano il loro vero io per farsi accettare, spesso creando un’alter ego che prende pienamente possesso della propria vita.

Per la realizzazione di questa collezione ho tratto ispirazione dai capi double-face realizzati dallo stilista turco Hussein Chalaya nel 2013. Le silhouette, le forme, i volumi e i tagli dei capi sono molto semplici, femminili e giovanili, perché la vera chiave del progetto è nell’uso dei colori e dei tessuti diversi tra loro.

Ho studiato i colori nell’ambito della psicologia perché attraverso l’uso di essi si può percepire la personalità di una persona e ho deciso di utilizzare colori opposti tra loro, quali; bianco e nero, viola e grigio, rosso e rosa ed infine l’argento.

Nella collezione inoltre saranno presenti capi reversibili, cerniere lampo e bottoni automatici che faranno si che gli abiti si possano staccare ed attaccare per rappresentare il modo in cui l’alter ego prenda possesso della nostra vita facendo scomparire completamene l’Io.

“Another me”is a fall ready-to-wear collection for women, inspired by all those people who mask their true selves in order to be accepted, often creating an alter ego that takes full possession of their lives.

For the creation of this collection, I drew inspiration from the double-face garments made by the Turkish designer Hussein Chalaya in 2013. The silhouettes, shapes, volumes and cuts of the garments are very simple, feminine and youthful, because the real key to the design is in the use of different colours and fabrics.

I studied colours in the field of psychology because through the use of them one can perceive the personality of a person and I decided to use colours that are opposite to each other, such as; black and white, purple and grey, red and pink and finally silver.

The collection will also feature reversible garments, zips and snaps that make clothes detach and attach to represent the way the alter ego takes over our lives, making the ego disappear completely.